La Caponata Siciliana

PORTATAContorni
REGIONESicilia
NUMERO PORZIONI6 persone
DIFFICOLTA'Media
STAGIONEEstate,Primavera

Ingredienti

  • Melanzane 1kg
  • Sedano 400gr
  • Cipolle bianche 250gr
  • Pomodori ramati 200gr
  • Olive verdi denocciolate200gr
  • Capperi sotto sale dissalati 50gr
  • Pinoli 50gr
  • Zucchero60gr
  • Aceto di vino bianco 60gr
  • Concentrato di pomodoro40gr
  • Basilico qb
  • Olio EVO qb
  • Sale fino qb

Preparazione

1
Per iniziare: prendete la cipolla e affettatela finemente, poi spuntate il sedano e tagliatelo a rondelle e infine dividete a metà le olive verdi ed eliminate il nocciolo interno.
2
Lavate e asciugate le melanzane e i pomodori e tagliate tutto a pezzetti, nel mentre scaldate una padella e tostate qui i pinoli per pochi minuti finché non saranno dorati.
3
Ora riprendete le vostre melanzane: mettete l’olio di oliva in un tegame e scaldatelo, versate poi un po’ delle vostre melanzane per volta e friggetele per qualche minuto. Una volta che saranno dorate, scolate e mettetele su un vassoio rivestito con (carta assorbente per eliminare l’olio in eccesso) e tenetele per un attimo da parte.
4
Prendete un tegame ampio e versate un cucchiaio di olio di oliva, scaldatelo e poi versate la cipolla. Soffriggete finché la cipolla non sarà appassita, quindi aggiungete il sedano; lasciate rosolare bene anche questo e poi unite i capperi, le olive, i pinoli tostati e i pomodori.
5
Fate rosolare qualche momento, poi coprite e cuocete a fiamma dolce per 15-20 minuti. Intanto preparate la salsa agrodolce: in un bricchetto versate l’aceto, il concentrato di pomodoro e lo zucchero.
6
Mescolate per bene e una volta trascorso il tempo di cottura, salate e versate la salsa nel tegame. Mescolate, alzate la fiamma e rimestate fino a quando non sarà evaporato il sentore di aceto. Spegnete la fiamma, aggiungete le melanzane fritte e profumate con abbondante basilico.
7
Mescolate il tutto, trasferite la caponata in una pirofila e riponete in frigo.
8
Ah, non lo sapevate? la particolarità della caponata è che va servita fredda oppure a temperatura ambiente: il giorno dopo sarà ancora più buona!