• Supermercati
  • Le nostre marche
  • Carta Club
  • Novità
  • Spesa e Consigli
  • Affiliazione
  • Contattaci

STRATEGIE di serenità

Aggiungi ai preferiti

  • Stampa

Quando la famiglia si riunisce in occasione delle feste, il desiderio di armonia è grande, ma purtroppo anche il rischio di tensioni e  litigi. Quest’anno, si può provare a prevenire i problemi con un atteggiamento più realistico e positivo

All’ombra dell’albero di Natale, le aspettative sono alte: si attende questo momento con il desiderio di trascorrere una giornata in perfetta serenità, in compagnia della propria famiglia. Per questo, ci si prepara in anticipo, acquistando regali per tutti, programmando menù speciali, organizzando grandi riunioni di famiglia con molti invitati.

Risultato? Il più delle volte deludente, quando non negativo: la stanchezza, l’ansia, la conflittualità tra parenti, la noia possono mettere a dura prova anche il nucleo familiare più solido

Soluzioni? Affrontare le emozioni “altamente infiammabili” legate al giorno di Natale con un’adeguata preparazione psicologica e strategica. Per farlo, ecco il decalogo proposto dalla psicoterapeuta Angela Monetti per evitare le situazioni “guastafeste”.

1 Vietate le conversazioni su politica, soldi e crisi di coppia. Perché non mettersi d’accordo prima con tutto il parentado e decidere che, almeno durante le vacanze natalizie, certe tematiche dovrebbero restare fuori le mura domestiche? Già se ne parla abbastanza durante l'anno.

2 Complimenti alla suocera. Se avete una suocera 'difficile', conquistatela con una frase ad effetto. "Stai benissimo vestita così", oppure "Come fai tu l'arrosto non lo fa nessuno". Ma non aspettatevi che lei sia altrettanto gentile: contate fino a 10 se lei fa qualche commento negativo. Pensate sempre all'importanza dell'armonia per tutti i presenti, che vale di più anche del vostro legittimo desiderio di “togliervi un sassolino dalla scarpa”.

3 Se invitate i parenti a casa vostra, non “strafate in cucina”. Optate per un menù semplice, preparato con ingredienti di base di qualità e arricchito con piatti portati dagli ospiti. Così non arriverete stanchi e stressati e tutti potranno godere della vostra compagnia a tavola: un menù semplice e allegro è meglio di 10 portate con il 'muso'.

4 Siate affettuosi. Un abbraccio è un gesto potente che può rasserenare anche un'anima arrabbiata. Salutate tutti con calore, specialmente quei parenti che non vedete da un po' o che stanno attraversando un momento di difficoltà. Gratificare i presenti con un sincero ascolto, anche solo per un momento, non è ipocrisia: lo è far finta di niente.

5 Fate qualcosa di inaspettato. Anche se non siete i padroni di casa, date una mano a servire le pietanze, giocate con i bambini quando fanno i capricci, portate il cane fuori, aiutate nelle pulizie di fine giornata. Le feste vi offrono un'occasione per fare qualcosa per le persone alle quali volete bene. E così darete il buon esempio agli altri.

6 Siate educati e gentili: i bambini vi stanno guardando. A volte si chiede loro di comportarsi bene e di non fare capricci. Poi però sono gli adulti per primi a comportarsi maleducatamente con chi non sopportano. Prima di creare situazioni sgradevoli, meglio ricordarsi che il Natale è soprattutto la festa dei bambini e che loro hanno tutto il diritto di avere un giorno felice e sereno.

7 Programmate per i bambini delle brevi interruzioni. Una breve passeggiata, un bagno caldo, un attimo di relax in giardino o al parco. Sfogarsi e cambiare aria farà bene a loro e a voi.

8 Occhio all'alcol. Può disinibire e far riemergere rancori passati. Non bevete troppo ed evitate che i drink circolino in quantità eccessive.

9 Evitate i giochi competitivi e qualsiasi altra attività che possa sollevare tensioni in superficie. Monopoli e le carte sono divertenti, ma possono risvegliare dissapori in una famiglia poco unita.

10    E se proprio non ce la fate... rompete le tradizioni. Quest'anno a Natale si va a sciare: se non riuscite a gestire i parenti e lo scoppio di liti è inevitabile, programmate qualche giorno in montagna, in giro per qualche città oppure state solo tra voi o organizzate qualcosa con gli amici. Le tradizioni se non funzionano si cambiano.

Consigli pratici antistress

Oltre alle strategie psicologiche, può essere utile avere un paio di esercizi antistress cui ricorrere se la tensione sale oltre il livello di guardia e minaccia. 

• Prendetevi un momento, magari rifugiandovi in cucina o in bagno, per “riprendere fiato”. Appoggiate una mano sopra il ventre e inspirate profondamente, cercando di gonfiare la pancia senza muovere il torace; una volta raggiunta la massima inspirazione, espirate svuotando il più possibile la pancia come fosse un palloncino. 

• La tensione si accumula soprattutto sul collo e sulla parte alta della schiena. Provate a scioglierla con la “danza delle spalle”. Alzatele come per sfiorare le orecchie e abbassatele delicatamente; ruotatele poi in avanti e indietro. Ripetete per 10 volte. Muovete, infine, il collo a destra e sinistra provando a disegnare un semicerchio con il mento. Vi sentirete subito meglio.


ENTRA IN

Tanti vantaggi per te!

Buoni sconto

Offerte su misura

Servizi esclusivi

Registrati

Non sei ancora registrato?

REGISTRATI ORA

La registrazione è completamente gratuita e ti dà diritto a numerose inziative e offerte riservate agli utenti registrati!