• Supermercati
  • Le nostre marche
  • Carta Club
  • Novità
  • Spesa e Consigli
  • Affiliazione
  • Contattaci

Nessuno spreco se il frigo e "eco"

Aggiungi ai preferiti

  • Stampa

Lo apriamo ogni giorno senza pensarci. Scopriamo trucchi e novita per usarlo al meglio

Il frigorifero e un elettrodomestico indispensabile nelle nostre case, soprattutto quando si avvicina l'estate e viene riempito di ogni genere alimentare. Ma come tutti gli "aiuti elettrici" della nostra quotidianita ha un costo e un impatto sull'ambiente da contenere, quando possibile.
La eco-etichettatura
Le nuove eco-etichette previste dalla Commissione europea per gli elettrodomestici mirano a portare vantaggi all'ambiente e a tagliare la bolletta dei consumatori. Un obiettivo non da poco, se si pensa che frigoriferi e congelatori pesano sul 30% della bolletta della corrente elettrica pagata dalle famiglie. Per i frigoriferi le nuove categorie introdotte dalle eco-etichette porteranno consumi inferiori, in media, del 60% rispetto alla conosciuta "classe A". Sceglietene uno adatto alle vostre esigenze, evitando capienze eccessive se abitate da soli. E importante anche la posizione che andra ad occupare nella vostra casa: anche se molte cucine sono modulate con il forno vicino al frigo in realta questa soluzione non e ottimale perché a contatto con il calore tendera a consumare di piu. Se siete costretti a comporre cosi la vostra cucina allora avete un motivo in piu per adottare un frigorifero a basso consumo, abbinato ad un forno a ventilazione tangenziale, che surriscalda meno le pareti.
Ottimizzare l'uso
Come sempre il primo risparmio arriva da un buon utilizzo. Ecco qualche consiglio per il vostro frigorifero: innanzitutto fate attenzione al criterio con cui posizionate i prodotti, evitando di sovraccaricarlo per non rischiare che l'aria fredda non riesca a distribuirsi tra gli alimenti. Non inserite cibi ancora caldi ed organizzate gli avanzi in contenitori, meglio se in vetro. Molto importante la pulizia periodica dell'elettrodomestico, ovviamente quando e spento, con acqua e aceto. Ormai la maggior parte dei frigoriferi sono a sbrinatura automatica, ma se avete in casa un vecchio modello ricordatevi di fare manualmente questa operazione, tre o quattro volte all'anno. Sara banale ma e meglio ricordarlo: non apritelo troppo spesso e ogni volta che lo fate cercate di richiuderlo il prima possibile. E se siete distratti o lo sono i vostri bambini, dal Giappone arrivano i "Fridgeezoo", animaletti dall'aspetto di cartoni per il latte da posizionare nel frigo che vi urleranno "Chiudi la porta del frigoooo!" se l'avrete dimenticata aperta (su www.crazyluke.it costano meno di 25 euro).
La giusta temperatura
Attenzione: se troppo alta o troppo bassa puo rovinare i cibi. La temperatura corretta e di 4°C, ma tenete presente che non e omogenea. Di norma lo scomparto piu freddo, adatto a conservare pesce e carne, e quello piu basso. Il cassetto inferiore e adatto ai cibi che vanno "ovattati" dal freddo, come frutta e verdura. Inserite nello scomparto a contatto con lo sportello prodotti a rapido consumo o che non richiedono alta refrigerazione (bevande, salse, burro). Anche se molti frigo hanno i contenitori per le uova posizionati proprio nelle mensole dello sportello, in realta questo alimento andrebbe tenuto negli scomparti interni, piu freddi. Infine, in estate regolate il termostato su una temperatura piu fredda rispetto all'inverno.
Si puo vivere senza frigorifero?
L'associazione Frigo Free Family (www.ideetascabili.it) ha provato ad intraprendere questa "avventura" per un mese. E sicuramente una provocazione, ma da chi ha provato a vivere senza questo elettrodomestico si possono prendere importanti spunti per ottimizzarne l'utilizzo. Intanto i prodotti dell'ortofrutta si conservano meglio a temperatura ambiente, soprattutto pomodori, zucchine e frutta esotica. In estate, quando le temperature sono alte, preferite la cantina. Mangiare di tutto senza avere il frigo e possibile, anche se poco pratico: si rende necessario comprare cibi deteriorabili in piccole quantita da consumare nel giro di poche ore. Esistono poi vere e proprie innovazioni come l'Eco Cooler, a impatto zero: e un vaso di terracotta che assorbendo acqua dal piatto sottostante mantiene fresca frutta e verdura. Il consiglio rimane, comunque, quello di non estremizzare: per risparmiare sulla bolletta e sufficiente comprare un frigo a basso consumo.

Sfruttare il sole per refrigerare
L'idea di utilizzare fonti alternative per refrigerare e tutt'altro che fantascienza. II primo a pensare ad un frigo a basso consumo fu Albert Einstein: un'idea grandiosa che non utilizzava l'elettricita ma ammoniaca, butano e acqua (www.genitronsviluppo.com). Molti progetti sono allo studio, altri sono gia in commercio. Emily Cummins, ad esempio, ha inventato un frigo a energia solare per aiutare i Paesi africani. Si tratta di un sistema basato su due cilindri, uno interno ed uno esterno, che attraverso l'evaporazione permettono di conservare i cibi a 6° C. "SolarChill" e invece un progetto internazionale che ha coinvolto molte Ong al fine di poter mantenere sani vaccini e cibi in zone senza accesso alla rete elettrica. Questo prototipo e il primo frigorifero alimentato con energia solare privo di batteria di riserva (www.terranauta.it). Ursula Tischner, laureata in design industriale in Germania, ha pensato un frigorifero capace di utilizzare le fredde temperature invernali per refrigerare i cibi. Senza spezzare del tutto la catena del freddo potete installare "eCube" sul termostato: un piccolo congegno che aiuta a ridimensionare i consumi energetici.

ENTRA IN

Tanti vantaggi per te!

Buoni sconto

Offerte su misura

Servizi esclusivi

Registrati

Non sei ancora registrato?

REGISTRATI ORA

La registrazione è completamente gratuita e ti dà diritto a numerose inziative e offerte riservate agli utenti registrati!